Events

Valrhona ufficialmente certificata B Corporation®

B Corp, una guida per costruire il domani.

 

 

È fondamentale ripensare il nostro modello economico 

Questi ultimi mesi ci hanno insegnato molto e, soprattutto, mostrato che in situazioni estreme, possiamo trasformarci rapidamente. Passata l’emergenza sanitaria, non dimentichiamo che la trasformazione più grande deve ancora arrivare. Non aspettiamo che la crisi climatica e la forte minaccia delle ineguaglianze ci spinga, sotto pressione, a ripensare ai nostri modelli economici, ai nostri modi di agire e di vivere insieme. In Valrhona siamo convinti che le aziende abbiano un ruolo cruciale da giocare in questo cambiamento futuro. Approfittiamo della ripresa per accelerare la nostra trasformazione, ripensare il nostro modello economico e ancora reinventare la maniera di lavorare. Per essere più forti domani, la nostra organizzazione non deve più soltanto cercare di essere la migliore al mondo, ma anche la migliore PER il mondo. 

B Corp una guida per trasformarci 

Per guidarci in questa trasformazione, abbiamo voluto fortemente entrare a fare parte di una comunità di aziende certificate B Corp™. Siamo fieri di annunciarvi che Valrhona ha ottenuto la certificazione! A seguito di un audit abbiamo raggiunto 88,3 punti e cambiato il nostro statuto aziendale per ufficializzare che teniamo in considerazione tutti gli attori della nostra filiera (compreso il pianeta) nelle decisioni dell’azienda. 

VALRHONA UFFICIALMENTE CERTIFICATA B CORPORATION®

Per noi, diventare B Corp significa entrare a far parte di una comunità sempre più grande di aziende impegnate per scambiare, mettersi alla prova e agire per un mondo migliore.  

B Corp è certamente un riconoscimento della nostra strategia di sostenibilità, ma questa certificazione non è mai stata per noi fine a sé stessa. È una vera linea guida per sfidare lo status quo e creare un impatto positivo sul mondo.  

Una certificazione che è un impegno di credibilità per Valrhona 

La certificazione ha messo in evidenza i nostri punti di forza:  

  1. I partenariati a lungo termine con i nostri partner del cacao, la politica “living income” per assicurare ai produttori di cacao un salario giusto e i progetti di sostegno alle comunità che portiamo avanti da diversi anni (costruzione di scuole, accessibilità all’acqua potabile, ...)  
  2. I significativi sforzi per ridurre la nostra impronta ambientale. Dal 2013, abbiamo ridotto del 57% le emissioni di CO2 della cioccolateria di Tain l’Hermitage.  
  3. Le azioni che portiamo avanti in favore della parità e del benessere sul luogo di lavoro dei nostri collaboratori. In Valrhona il 55% dei dipendenti sono donne e l’azienda può fregiarsi del titolo Great Place to Work dal 2012.  
  4. La nostra missione aziendale, mette al centro della nostra ragion d’essere le attività che hanno lo scopo di mantenere una filiera del cacao giusta e sostenibile e incitare il mondo della gastronomia verso pratiche più responsabili.  

Si tratta di una tabella di marcia della strada da perseguire  

Questa certificazione è sicuramente un riconoscimento per l’azienda ma allo stesso modo, è l’occasione per noi di accelerare il passo per ripensare al nostro modello di business.  

1. Lotta contro il cambiamento climatico: prepararci alle conseguenze del cambiamento climatico e trasformarci per rispettare gli accordi di Parigi, è una priorità per i mesi e gli anni a venire. I nostri obiettivi:  

  • Emissioni zero: ridurre il più possibile l’impatto ambientale della cioccolateria è una prima tappa, ma dobbiamo andare sempre più lontano. Da qui alla fine del 2025, ci auguriamo che tutta la nostra filiera, dalla piantagione al piatto diventi a emissioni zero. Perché ciò possa avverarsi, abbiamo optato per l’insetting* a livello dell’approvvigionamento coinvolgendo le organizzazioni dei produttori, per esempio in attività di riforestazione o di protezione dei boschi.  
  • Ripensare i flussi: acquistare cacao agli angoli della terra per trasformarli in Francia e rispedirli poi in tutto il mondo, rappresenta una vera sfida nell’ottica di ridurre le emissioni di carbonio. Se riceviamo il nostro cacao tramite nave, molto meno inquinante rispetto ad altri mezzi di trasporto, dobbiamo continuare a ridurre l’impatto dei nostri trasporti merci, successivamente. Come? Riducendo allo stretto necessario i trasporti aerei e ripensando a dove andremo a produrre domani.  

2. Il cioccolato di domani senza packaging? Abbiamo ridotto del 30% il peso dei nostri imballaggi delle coperture di cioccolato ma non abbiamo ancora trovato un materiale che sia riciclabile e che garantisca un eccellente livello di conservazione e quindi qualità del cioccolato. Cerchiamo attivamente con i nostri fornitori di trovare un materiale che sia sostenibile e responsabile conservando la qualità gustativa dei nostri prodotti. L’ambizione, tuttavia, domani è di andare più lontano: consegnare il nostro cioccolato minimizzando o ancora meglio, eliminando i nostri imballaggi! Lanceremo nei prossimi mesi un test sulla Francia per consegnare ai nostri clienti i prodotti in contenitori lavabili e riutilizzabili. Questo test ci permetterà di riprodurre questo modello su larga scala? I rischi sanitari non saranno un freno al progetto? Speriamo di poter dare delle risposte certe al più presto. 

3. Agroforesteria per tutti i nostri produttori di cacao? Crediamo nell’agroforesteria, un modello di coltivazione del cacao che rispetti il suolo seminando nella stessa area diverse specie di piante, il che permette ai produttori di diversificare i propri introiti. Testiamo attualmente il modello in Repubblica Dominicana attraverso il progetto Cacao Forest, inoltre abbiamo piantato alcuni appezzamenti in agroforesteria ad Haiti e in Madagascar. Non dobbiamo fermarci qui, per questo continuiamo a lavorare mano nella mano con i nostri partner del cacao per trasformare sempre più coltivazioni. La nostra ambizione: accompagnare il 100% dei nostri 18 208 produttori verso pratiche di agroforesteria, da qui al 2025. La sfida è grande ma siamo convinti che l’agroecologia sia il futuro del cacao.  

4. Il nostro ruolo per una gastronomia più inclusiva e responsabile? Siamo consapevoli della potenza del nostro ecosistema in Valrhona. Invogliando i nostri clienti a mettere in pratica delle strategie più sostenibili, possiamo smuovere le redini della gastronomia! Nei prossimi mesi, vogliamo coinvolgerli sempre di più proponendo strumenti e formazioni per premettere loro di iniziare la propria strategia sostenibile.  

5.Verso una maggiore diversità per aumentare la resilienza: la diversità di voci, culture, origini è un fattore di successo per emergere in un mondo sempre più incerto e volatile. Rinforzare la nostra politica, che guardi sempre più positivamente alla diversità nei confronti dei nostri collaboratori è un punto di miglioramento che è uscito dalla valutazione di B Corp. Questo dovrà essere uno degli obiettivi importanti dei prossimi mesi.  

Il cammino è ancora lungo ma siamo convinti che le aziende abbiamo il loro ruolo da giocare per ripensare il mondo di domani. Valrhona non ci arriverà sola. È insieme che potremo cambiare. Avete delle proposte per portare avanti questa strategia ? Contattateci senza esitare ! rse@valrhona.fr  

Insieme, facciamo del bene con del buono.  

Appassionatamente,  

il team Valrhona  


*insetting: contrariamente all’offsetting, consiste nel compensare la propria impronta nell’emissione di CO2, creando dei progetti in seno alla propria filiera. Per esempio, lavorando a dei programmi di rimboschimento, mano nella mano con i propri produttori di materie prime.  

Certificazione B Corp: le nostre azioni concrete

TRACCIABILITÀ AL 100% DEL NOSTRO CACAO
IL BONUS CACAO
RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI CO2
legate all'attività della nostra fabbrica di cioccolato a Tain l'Hermitage
L’UGUAGLIANZA DI GENERE
tra i nostri dipendenti e il nostro comitato direttivo e anche il fatto che l'azienda sia guidata da una donna
viaggio dei dipendenti
Caricamento in corso
Fermer